top of page
interno chiesa bva.jpg

Parrocchia Beata Vergine Addolorata

Home: Benvenuto
Pieter_Pietersz._Lastman_001.jpg

PAROLA DI VITA DI FEBBRAIO

«Tu sei il Dio che mi vede» (cf Gen 16,13)

Il versetto della Parola di vita di questo mese è tratto dal libro della Genesi. Le parole sono pronunciate da Agar, la schiava di Sara data in moglie ad Abramo, perché lei non poteva avere figli e assicurare una discendenza. Quando Agar aveva scoperto di essere incinta, si era sentita superiore alla sua padrona. I maltrattamenti ricevuti da parte di Sara l’avevano poi costretta a fuggire nel deserto. E proprio lì avviene un incontro unico tra Dio e la donna, che riceve una promessa di discendenza simile a quella fatta da Dio ad Abramo. Il figlio che nascerà sarà chiamato Ismaele, che significa “Dio ha ascoltato”, perché ha raccolto l’angoscia di Agar e le ha donato una stirpe. La reazione di Agar riflette l’idea comune nel mondo antico, che gli esseri umani non possono sostenere un incontro troppo ravvicinato con il divino. Agar rimane sorpresa e grata di essere sopravvissuta a ciò. Lei sperimenta l’amore di Dio proprio nel deserto, il luogo privilegiato dove si può fare l’esperienza di un incontro personale con Lui. Agar sente la Sua presenza e si sente amata da un Dio che l’ha “vista” in questa sua situazione dolorosa, un Dio che si preoccupa e che circonda d’amore le sue creature. «Non è un Dio assente, lontano, indifferente alle sorti dell’umanità, come alle sorti di ciascuno di noi. Tante volte lo sperimentiamo. Egli è qui con me, è sempre con me, sa tutto di me e condivide ogni mio pensiero, ogni gioia, ogni desiderio, porta assieme a me ogni preoccupazione, ogni prova della mia vita». Questa Parola di Vita ravviva una certezza e ci dà conforto: non siamo mai soli nel nostro cammino, Dio c’è e ci ama. A volte, come Agar, ci sentiamo “stranieri” su questa terra, o cerchiamo delle vie per fuggire da situazioni pesanti e dolorose. Ma dobbiamo essere certi della presenza di Dio e del nostro rapporto con Lui che ci rende liberi, ci rassicura e ci permette sempre di ricominciare. Custoditi allora dalla presenza di Dio, possiamo essere anche noi messaggeri del Suo amore. Siamo infatti chiamati a vedere le necessità degli altri, a soccorrere i nostri fratelli nei loro deserti, a condividere le loro gioie e i loro dolori. Lo sforzo è quello di mantenere gli occhi aperti sull’umanità nella quale siamo anche noi immersi. Possiamo fermarci e farci vicini a quanti sono alla ricerca di un senso e di una risposta ai tanti perché della vita: amici, familiari, conoscenti, vicini di casa, colleghi di lavoro, persone in difficoltà economiche e magari socialmente emarginate. Possiamo ricordarci e condividere quei momenti preziosi dove abbiamo incontrato l’amore di Dio e abbiamo riscoperto il senso della nostra vita. Possiamo affrontare insieme le difficoltà e scoprire nei deserti che attraversiamo la presenza di Dio nella nostra storia, che ci aiuta a continuare con fiducia il cammino.

Fonte: https://www.focolaritalia.it/2023/01/21/febbraio-2023/

Home: Info

Notizie

don enrico trevisi.webp

Don Enrico Trevisi nuovo vescovo di Trieste

Papa Francesco nomina Vescovo della Diocesi di Trieste Monsignor Enrico Trevisi, del clero della Diocesi di Cremona, Parroco di Cristo Re in Cremona e Coordinatore dell’Area Famiglia di famiglie. Il Pontefice ha accettato la rinuncia al governo pastorale della Diocesi di Trieste presentata da Monsignor Giampaolo Crepaldi, per aver superato i 75 anni, l'età della pensione. Don Trevisi è un parroco che dovrà prima essere ordinato vescovo. Il nunzio apostolico ha avvisato sia il vescovo uscente che il candidato che dalle 12 di giovedì 2 febbraio, quest’ultimo diventerà vescovo eletto. Crepaldi invece diventerà amministratore apostolico, con il compito di traghettare la Diocesi di Trieste fino arrivo del nuovo vescovo, passaggio che dovrebbe avvenire in un paio di mesi.

Monsignor Enrico Trevisi è nato il 5 agosto 1963 ad Asola. Dopo aver frequentato il Seminario Diocesano di Cremona, è stato ordinato sacerdote il 20 giugno 1987 per la Diocesi di Cremona. Ha svolto i seguenti studi e incarichi: Dottorato in Teologia Morale presso la Pontificia Università Gregoriana a Roma; Vicerettore e Insegnante di Teologia Morale nel Seminario Diocesano e, fino al 2022, Docente presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Crema, Cremona, Lodi e Vigevano; Direttore del Centro Pastorale Diocesano; Responsabile dell’Ufficio di Pastorale sociale e del lavoro; Assistente spirituale ACLI; Rettore del Seminario Diocesano di Cremona; Insegnante presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose a Mantova, nella Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale a Milano, e nell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Cremona; Membro del Consiglio Presbiterale e del Collegio dei Consultori; dal 2016, Parroco di Cristo Re in Cremona e Coordinatore dell’Area Famiglia di famiglie.

Una domenica con i lupi.png

Una domenica con i lupi

Domenica 15 gennaio la nostra parrocchia rappresentata da don Alessandro e altre persone della nostra comunità ha partecipato a questa bellissima iniziativa organizzata da don Marco Pozza. Una giornata vissuta con grande intensità ed emozione. Abbiamo ascoltato le storie di ragazzi detenuti nel Carcere di Padova. Ragazzi che nella loro vita hanno conosciuto il Male, quello profondo. Ragazzi che hanno vissuto e fatto vivere vite terribili.  Ragazzi che per il Male compiuto hanno ricevuto condanne pesanti. Ragazzi che nonostante il Male compiuto si sono lasciati trovare e abbracciare da Gesù e iniziare un percorso di pentimento e salvezza. Pur sapendo che nulla può cancellare ciò che hanno fatto e il dolore che hanno provocato. Con l'amico don Marco, Carlo, Jacopo, Artan stanno facendo questo percorso difficile di riconciliazione con sé stessi e con Dio. C'era anche Michele, che ha finito di pagare il suo duro debito con la giustizia, ed ora è un imprenditore che restituisce il bene ricevuto in carcere aiutando altri fratelli detenuti ed ex-detenuti con la dignità del lavoro.

Abbiamo ascoltato la testimonianza di Marina, che ci ha fatto capire il significato vero del matrimonio, e quella di Giordano, che ci ha fatto vedere come l’incontro con Gesù ti fa sorridere alla vita nonostante tutto ciò che di brutto la vita gli ha dato per gran parte dei suoi anni. Ci siamo emozionati ed abbiamo pianto con le loro storie. Abbiamo pranzato insieme a loro come in famiglia condividendo il loro dolore, quello delle loro vittime ma anche le loro speranze. Con loro abbiamo condiviso la Santa Messa celebrata da due “preti amici”, don Alessandro e don Marco. Assieme abbiamo pregato per le persone che hanno perso la vita a causa di questi ragazzi o che ne sono state vittime. Tutti assieme, come in un unico grande abbraccio, abbiamo sentito l’azione dello Spirito Santo, ricevuto la grazia di Dio di vivere il vero Amore.

donalessandro.jpg

Per una Chiesa che non ha paura?

Al link sottostante è disponibile il video dell’incontro tenuto da don Alessandro Cucuzza, giovedì 1° dicembre, nella chiesa della parrocchia di San Vincenzo de' Paoli sul tema: “Per una Chiesa che non ha paura?”

Avvento… il tempo dell’accoglienza!
Impegnarsi a essere casa con porte e finestre grandi e aperte per poter accogliere chi bussa, ma casa vista anche come punto di partenza per uscire e andare a cercare chi può aver bisogno, senza correre il rischio di chiudersi nelle proprie sicurezze.

_edited.jpg

Commercio Equo e Solidale

Ecco il calendario dei banchetti presso la nostra parrocchia fino al mese di giugno 2023. Ci troverete con i nostri prodotti più noti in concomitanza delle messe. Le date potranno subire delle modifiche in base alle necessità della parrocchia.


25-26 Febbraio 2023

25-26 Marzo 2023

29-30 Aprile 2023

27-28 Maggio 2023

24-25 Giugno 2023

FB_IMG_1666005535305.jpg

Giornata Mondiale della Gioventù 2023

La nostra Chiesa di Trieste si sta organizzando per partecipare alla GMG di Lisbona. Si tratta dell'incontro internazionale di giovani, provenienti da ogni parte del mondo, che si riuniscono insieme in un posto con i propri preti, catechisti, vescovi e con il Papa. È un momento in cui i giovani cristiani di tutto il mondo posso incontrarsi, conoscersi, stando insieme in una dimensione di divertimento e anche di preghiera! Ma non vogliamo spoilerare troppo… chiedi a qualcuno che c’è stato, o… semplicemente vieni con noi a Lisbona! La nostra Diocesi parteciperà con un pellegrinaggio organizzato dal servizio diocesano di Pastorale Giovanile, che si svolgerà dal 30 luglio al 8 agosto 2023.

Per ulteriori informazioni visitare il sito della Pastorale Giovanile di Trieste.

Home: Notizie

Contatti

Piazzale di Valmaura, 7
34148 Trieste (TS)

Telefono (+39) 040 812217

Fax (+39) 040 8330869

  • Facebook
  • YouTube
IMG-20221102-WA0003.jpg
Home: Contatti
bottom of page